La Linea Micaelica dei 7 Santuari

La Linea Micaelica dei 7 Santuari

Dall'oceano delle coste irlandesi alle coste orientali del Mediterraneo sette santuari dedicati al culto di San Michele Arcangelo formano una linea retta.

Skellig Michael è un isolotto in Irlanda raggiungibile durante la bella stagione a seconda delle previsioni meteo dalla cittadina di Portmagee. Il numero quotidiano di visitatori è limitato.

Prima di partire bisogna firmare una liberatoria in caso di incidente o morte. Le pietre sono spesso bagnate è quindi facile scivolare. In cima si trovano alcune celle di quello che fu il monastero. Probabilmente le prime pietre vennero posate nel sesto secolo anche se non si hanno referenze storiche e solo nell'ottavo secolo esistono scritti che lo citano.Nel tredicesimo secolo i monaci eremiti lasciano definitivamente l'isolotto.

St. Michael Castle si trova nel Regno Unito nella costa sud della Cornovaglia vicino al villaggio di Penzance terminal della linea ferroviaria e dei collegamenti con autobus. La passeggiata di alcuni kilometri verso il castello sulla lunga spiaggia è assolutamente incantevole. Il castello si trova su un isolotto facente parte del paese di Marazon. A seconda delle maree è possibile raggiungerlo a piedi oppure in barca. Il luogo è una proprietà privata accessibile al pubblico secondo giorni e orari stabiliti. Un biglietto d'entrata è richiesto. Nel castello si trova un museo e il parco. Nell'edificio esiste questa piccola chiesetta anglicana dedicata all'arcangelo.

Il luogo esatto dell'apparizione di San Michele non è comunque accessibile per motivi di sicurezza.

Le Mont Saint Michel in Francia è sicuramente il più famoso tra i santuari dedicati all'arcangelo e il più visitato. Fonti storiche ne parlano già dall'ottavo secolo. Nel corso del tempo è stato più volte ampliato e passato sotto controllo di diversi proprietari. 

L'arcangelo apparve per ben tre volte al vescovo di Avranches chiedendo di costruire una chiesa in quel posto. Le prime due volte il monsignore le ignorò la terza volta San Michele passò alle maniere forti perforandogli con il suo dito il cranio del prelato, la reliquia si può vedere nella cattedrale di Avranches. Da allora sono iniziati i pellegrinaggi. Si trova sul percorso del cammino di Santiago de Compostela. Negli ultimi due secoli subisce l'invasione dei turisti.

L'abbazia è occupata da monaci e monache che si occupano dell'accoglienza spirituale dei pellegrini. Le Mont St. Michel è tra i dieci monumenti più visitati di Francia con circa tre milioni di visite annue. Biglietto d'entrata richiesto.

La Sacra San Michele domina la val di Susa. Può essere raggiunta a piedi da Sant'Ambrogio di Torino oppure in stagione con la navetta dalla stazione FS di Avigliana. Il monumento è impressionante e visibile da molto lontano. Il luogo oggi è più un museo e una tappa per escursionisti che altro. I padri Rosminiani si occupano delle celebrazioni religiose e dell'assistenza ai pellegrini. Sotto la chiesa principale si trovano tre chiesette, una in particolare venne consacrata da San Michele Arcangelo stesso.

La Sacra si trova sulla via Francigena che collega Canterbury a Roma.

Monte Sant'Angelo in Puglia la grotta consacrata da San Michele arcangelo. Qui avvennero delle apparizioni dell'arcangelo. In seguito venne costruito il santuario oggi visitabile e destinazione di molti pellegrinaggi. Per la guida spirituale ci sono i Padri Michelini è possibile confessarsi, seguire la messa e far benedire gli oggetti ricordo. Nell'altare sotto la statua protetto da una porta si trova l'impronta di San Michele.

Il Santuario di Monte Sant'Angelo è tra i più antichi. La prima apparizione dell'arcangelo è datata al 490.

Il monastero e santuario di San Michele Arcangelo nella baia di Panormitis nell'isola greca di Symi a nord di Rodi è antichissimo. Le prime tracce risalgono al 450. Secondo la tradizione la tradizione la santissima icona è apparsa miracolosamente. La sua grandezza riproduce l'immagine dell'arcangelo a grandezza d'uomo.

La chiesa tipicamente ortodossa è affrescata completamente. La Santa Icona si trova sulla parte destra della chiesa vicino all'iconostasi. Il monastero di Panormitis è secondo d'importanza solo a quello di San Giovanni Teologo (evangelista) di Patmos nel Dodecaneso. Sull'isola si trovano altri monasteri dedicati a  San Michele Arcangelo. 

I pellegrini che ci giungono portano con sé una scopetta per pulire il pavimento davanti all'icona per chiedere il perdono dei propri peccati.

Gli ex-voto e i regali non si contano. Nel monastero ci sono due musei con la storia del posto.

L'otto novembre viene festeggiato come patrono dell'isola, del Dodecaneso e delle forze armate elleniche. Il ministro della difesa è spesso presente durante le celebrazioni. Symi è anche un'isola presa d'assalto dai turisti che passano le vacanze nella vicina Rodi. Per il pellegrino è consigliato se possibile evitare il momento di sbarco delle navi turistiche ma di recarsi la mattina presto o il pomeriggio dopo che sono rientrate.

I pellegrini greco ortodossi possono chiedere ospitalità nella foresteria. Fuori dal monastero ci sono due ristoranti. 

Sull'isola di Lesbo si trova un altro importante monastero dedicato a San Michele Arcangelo a Mantamados, questo NON fa parte della linea micaelica ma è comunque molto importante.

Il Monte Carmelo in Terra Santa. Questo è il luogo in cui il Profeta Elia vinse la battaglia contro i sacerdoti pagani devoti di Baal.

Dal XIII secolo qui si installarono un gruppo di frati sotto protezione dei crociati creando quello che poi divenne l'ordine carmelitano.

La Linea Michelina

Inizia da Skellig Michael e termina al Monte Carmelo collegando sei luoghi sacri. Secondo la tradizione rappresenta la ferita inferta al demonio cacciandolo definitivamente negli inferi.

La distanza tra i tre santuari continentali è equivalente, la linea è allineata al sole durante il solstizio d'estate.

Il Cammino di San Michele

Sfruttando i fondi UE in Francia e in Italia è stato istituito un cammino che conduce ai santuari sullo schema del cammino di Santiago de Compostela. A differenza di quest'ultimo il sistema di approvvigionamento e sistemazioni economiche per dormire sono carenti.

Come devozione agli arcangeli segnaliamo la coroncina angelica, precursore del rosario.

Esistono molte preghiere e devozioni a San Michele Arcangelo ed è bene pregarle spesso.

Nella foto la Santa Icona di San Michele Arcangelo del monastero greco ortodosso di Panormitis, isola di Symi in Grecia